Neymar si raffredda

Xxx

Neymar si raffredda

21 Marzo 2018

DiDaniel Tomella

l governo iracheno non accetterà che la Turchia conduca operazioni militari sul suo territorio per distruggere le basi del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), che si batte per l’indipendenza da Ankara. Lo ha detto il ministro degli Esteri iracheno, Ibrahim Al Jaafery, al sottosegretario agli Esteri turco, Ahmad Yeldez, durante un incontro a Baghdad.

«L'Iraq - ha affermato Jaafery secondo un comunicato emesso dal ministero degli Esteri - non permetterà la presenza di forze straniere sul suo territorio». «Vogliamo mantenere relazioni forti e profonde con la Turchia - ha aggiunto il ministro iracheno - ma rifiutiamo le violazioni dei confini iracheni da parte delle forze di Ankara e sottolineiamo ancora con enfasi la necessità che il contingente militare turco presente nella città di Bashiqa venga ritirato».

Nei giorni scorsi fonti locali avevano detto che forze militari turche erano entrate in una fascia di territorio tra i 10 e i 15 chilometri nel nord dell’Iraq per dare la caccia alle milizie del Pkk presenti in questo Paese. Inoltre lunedì, dopo l'occupazione di forze turche e milizie loro alleate della città curda di Afrin, in Siria, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan aveva detto che Ankara era pronta ad agire militarmente anche per cacciare dal nord dell’Iraq il Pkk, a cui le milizie curdo-siriane dell’Ypg sono affiliate.

Un contingente turco è infine presente da tempo nella cittadina di Bashiqa, a nord-est di Mosul.

Multimedia