A Parigi si torna a respirare aria di festa

La Torre Eiffel torna ad essere protagonista delle giornate parigine

A Parigi si torna a respirare aria di festa

10 Febbraio 2021

diDario Meroni

La crisi del coronavirus «è una buona opportunità per modernizzare» il Patto di stabilità e crescita. Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde in un’intervista a quattro quotidiani europei.

Sono 131 le vittime del Coronavirus in Francia nelle ultime 24 ore, fra ospedali, case di riposo e istituti per disabili. Il totale dei decessi passa a 28.239, secondo la Direzione generale della Sanità.

Per la prima volta dall’inizio di marzo, la diminuzione di 89 pazienti nei reparti di rianimazione ha fatto scendere il numero totale dei pazienti affetti da Coronavirus in terapia intensiva sotto quota 2.000, a 1.998.

Un nuovo gruppo parlamentare, il 9/o, è stato formato questa mattina all’Assemblée Nationale francese, dove La Republique en Marche (LREM), il partito del presidente Emmanuel Macron, ha perso la maggioranza assoluta che deteneva dalle politiche del 2017. Il nuovo gruppo, «Ecologia, democrazia, solidarietà», è formato da 17 deputati, 7 dei quali provenienti da LREM, e si dichiara «indipendente» e «né con la maggioranza, né con l’opposizione». LREM (288 deputati) non supera più, da sola, quota 289 deputati (la maggioranza assoluta in aula).

3bmeteo.com comunica le temperature massime di ieri e minime delle notte registrate in alcune città estere: Località Tmax Tmin Algeri 21 15 Amburgo 18 10 Amman 36 23 Amsterdam 18 11 Ankara 31 16 Atene 31 21 Barcellona 22 16 Beirut 30 24 Belfast 19 13 Belgrado 23 17 Berlino 19 10 Bonn 23 8 Bratislava 25 12 Bruxelles 23 9 Bucarest 25 14 Budapest 25 13 Il Cairo 44 23 Copenaghen 13 10 Cracovia 23 10 Damasco 38 22 Dublino 19 13 Edimburgo 16 11 Francoforte Sul Meno 26 10 Gerusalemme 36 26 Ginevra 22 12 Helsinki 8 1 Istanbul 24 15 Kiev 14 8 Larnaka 35 30 Lione 24 15 Lisbona 26 17 Londra 24 10 Lubiana 20 11 Madrid 26 10 La Valletta 21 19 Marrakech 36 15 Minsk 12 6 Cap Gros 22 16 Mosca 11 4 Nizza 21 17 Odessa 22 13 Oslo 17 4 Parigi 24 7 Podgorica 31 20 Praga 25 12 Reykjavík 11 4 Riga 12 2 Sarajevo 24 15 Skopje 31 19 Sofia 26 15 Stoccolma 11 1 Tallinn 11 2 Tirana 28 20 Tripoli 21 19 Tunisi 22 15 Varsavia 17 11 Vienna 25 13 Vilnius 11 7 Zagabria 22 15 Zurigo 23 9 New York 19 12 Washington 20 13 Los Angeles 21 11 Città Del Messico 27 13 Rio De Janeiro 23 20 Buenos Aires 21 15 Sydney 20 12 Bangkok 35 28 Pechino 29 15 Shanghai 27 13 Tokyo 23 16 Nuova Delhi 39 24 Kabul 23 7 Johannesburg 21 5

Wall Street vola ai massimi delle ultime sei settimane con la graduale riapertura dell’Europa e degli Stati Uniti che potrebbe stimolare la crescita economica, e con la speranza di un vaccino contro il coronavirus. A rassicurare sono anche le parole di Jerome Powell che, pur prevedendo una contrazione del pil americano anche del 30% nel secondo trimestre, ribadisce la disponibilità della Fed ad agire a sostegno della ripresa. «Non ci sono limiti» a quello che la banca centrale può fare: «possiamo fare ancora molto e siamo impegnati a farlo per il tempo necessario» contro un rallentamento «senza precedenti», dice il presidente della Fed assicurando che i tassi resteranno a zero fino a quando la ripresa non decollerà. ciao mamma guarda come mi diverto bla bla

Multimedia